Coronavirus vs Hantavirus

L’emergenza coronavirus non è ancora finita e alle porte ci troviamo hantavirus, il fratello di coronavirus, anche lui sbarcato in Cina già ha fatto il primo morto. Questo fortunatamente non attacca l’uomo direttamente, non si trasmette da uomo a uomo ma da animale (in particolare roditori) a uomo, e sembrerebbe creare i stessi problemi del coronavirus nell’uomo.

Il suo maggior contagio avviene toccare urine o feci di roditori portatori del virus, nel 1976 ci fu in primo focolaio nella Corea del sud ma questo fu bloccato al nascere. Il periodo di incubazione questa volta è più alto sembra andare dalle 2 alle 4 settimane.

L’uomo in questione è morto mentre viaggiava su un autobus con circa 30 passeggeri, che sono stati immediatamente controllati e si è in attesa degli esiti, la città in cui si trovava è Shandon, la Cina questa volta sembra voler mandare subito il segnale pee evitare che il caso diventi una nuova epidemia partendo nuovamente dal suo paese, tanto da aver mandato la notizia al globat times. I focolai negli anni sono stati più di uno ma tutti tenuti sotto controllo, provocando decine di morti, ma in questo momento di fronte a un nemico invisibile che stiamo già lottando potremmo non essere pronti ad una nuova epidemia, dove in entrambe si sa ancora molto poco

Il peggio di questo virus è che allo stesso modo arrivò in Europa dalla Cina portando però la peste, uno dei virus più sanguinari della storia

Diverse le fonti tra cui https://en.m.wikipedia.org/wiki/Orthohantavirus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: