La Paura nel mondo

La paura è una delle emozioni più importanti per l’uomo, in alcuni casi, come in questo periodo è probabilmente la più diffusa, consciamente o inconsciamente. La paura è un bene per l’uomo e anche per gli animali perché ci porta a prendere le decisioni per sopravvivere. Infatti secondo vari studi, in caso di pericolo il nostro organismo produce adrenalina, ed è grazie a questa che riusciamo a prendere la decisione migliore sul momento. La paura va però tenuta sottocontrollo, mai farsi sopraffare dalla paura, altrimenti il corpo costretto a produrre adrenalina continua arriva al punto di non poterne più erogare per il giusto fabbisogno.

Di fronte alla paura l’uomo si trova solamente due possibili svolte, una affrontarla due non affrontarla.

“Affrontarla oggi per l’epidemia in corso significa, la spesa la devo fare, devo mangiare, quindi devo uscire di casa, prendo tutte le precauzioni possibili, guanti, mascherina, disinfettante e vado al supermercato evitando avvicinamenti di qualunque genere, se è il caso spruzzo il disinfettante nei vari oggetti, nelle sigarette, nei sacchetti della spesa ecc”

In questi casi automaticamente l’organismo procede in due direzioni:

  • la prima pensa ad attaccare o fuggire detta congelamento, per il momento in cui si prende una delle due decisioni;
  • l’altra è il classico svenimento, questa si manifesta quando l’uomo non riesce ne ad attaccare ne a scappare.

“Avete presente i video dalla Cina con persone che svenivano in strada? Hanno avuto un eccesso di paura”

Cosa provoca la paura

In questo momento un po particolare è bene sapere quanto la scienza sia comune in tutti noi, dobbiamo quindi sapere, che la paura comporta provoca:

  • Bocca secca
  • Aumento dei battiti cardiaci
  • Aumento di frequenza respiratori
  • Aumento della sudorazione
  • Tensione muscolare
  • Problemi intestinali

Cosa provoca l’eccesso di paura

È ovvio, che quelli sopra citati sono le reazioni classiche di ogni individuo, ci sono poi i casi di eccesso di paura, che provocano:

  • Mal di testa
  • Dolori al petto
  • Dolori alle spalle
  • Disturbi gastrointestinali
  • Debolezza alle gambe
  • Nausea
  • Mancanza del respiro
  • Visione offuscata
  • Fischi alle orecchie

Ovviamente si scatenano fattori a catena, che è bene cercare di controllare il più possibile, cercando per esempio di pensare a cose che ti rendono felice, alla natura, al mare, alla sincronia della natura. Perché è ovvio che quando l’emozione della paura cresce in noi diventiamo più tesi e più irritabili.

La paura continua porta allo stress

Ovviamente la paura costante provoca stress, chi prima e chi dopo, tutti inizieranno ad avere qualche paura, per esempio su fatto comune nel mondo, dell’epidemia in corso per esempio, avrete sentito di qualcuno che ha avuto paura dall’inizio ricorrendo subito a cercare mascherine, amuchina e quant’altro, mentre altri sembravano totalmente tranquilli sulla questione non destando nessuna paura, man mano che il virus è uscito dalla Cina, è avanzato nel mondo, è entrato nelle nostre case, nei nostri luoghi comuni, tutti piano piano hanno convertito il stato di tranquillità in inizi di dubbi e di paure. La paura continua che come detto sopra produce stress, fa si che le persone pensino soltanto ai fattori negativi e non a quelli positivi, ad esempio se i dati dicono contagiati in calo da 4 giorni, chi ha paura continua vedrà il dato che tornerà certamente a crescere.

In questi casi si attuano delle “valvole di sfogo” che portano l’uomo a fumare di più, mangiare di più, smette di muoversi, e tante altre, ognuno è probabile che abbia le sue, come fare un eccesso di pulizie, o mangiare troppe chungam, ecc.

L’eccesso di paura genera ansia

Si secondo gli studi diventa una reazione a catena se non tenuta sotto controllo, e siamo noi stessi a dover controllare la paura, la paura, lo stress, portano all’ansia, l’ansia si scatena maggiormente su previsioni catastrofiche, e se svengo sbatto la testa e finisco in ospedale? E se prendo il virus? E se l’esame va male? Quindi questo porterà a giramenti di testa, vertigini, confusione, accelerazione cardiaca o salto di battito, formicolii agli arti, arti freddi, crampi muscolari, e tutti i disturbi provocati precedentemente con la paura. L’ansia generalmente è provocata da eventi non ancora avvenuti, e del quale quindi non si sa se accadranno o come potrebbero accadere.

L’eccesso di paura cos’è?

Infine nei soggetti eccessivamente impauriti può scattare la fobia, che non è affatto controllabile, in quanto nell’uomo si è scaturita una visione della realtà che non è quella reale. I disturbi che caratterizzano la fobia sono tutti quelli sopra citati ma si aggiungo:

  • Tremolio
  • Senso di soffocamento
  • Diarrea

Se l’articolo ti è piaciuto metti un mi piace e seguimi

One thought on “La Paura nel mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: