Emergenza economica post coronavirus

Come dice Francesco Carrino, nel video allegato sotto, il mondo non finirà, ma sarà un caos. Guardate il video e iscrivetevi se volete rimanere aggiornati nel mondo finanziario italiano. Uno dei consulenti più esperti al momento.

https://youtu.be/a5ERRYxNzCM

È molto probabile che in questo momento in pochi staranno pensando al dopo emergenza coronavirus, sappiamo tutti che entreremo in unp stato di grave crisi economica a livello globale, ma non voglio angosciarvi con questo, anzi sono qui per darvi qualche consiglio, perché anche se siamo a casa, ricordiamoci che questo momento finirà.

Di sicuro da oltre un mese quasi, l’economia mondiale, europea, italiana, è ferma. Ciò cosa significa? Che stiamo iniziando a prendere tutti per mano la crisi. Di sicuro in questo momento è meglio evitare gli sprechi economici, non è affatto il momento. Cercate di fare più rifornimento alimentare possibile, ciò che oggi costerà 1 euro tra poche settimane lo vedremo 2 euro, fate scorte di cibo a lunga scadenza, sappiamo che i prodotti freschi sono migliori, ma ricordiamoci che potremmo avere i supermercati chiusi come tutti gli altri negozi a tempo indeterminato, cercate chi può di iniziare a patteggiare sull’affitto di casa, in molti non lavorando non si potranno permettere di pagare un affitto, e ai proprietari di casa converrà scalarvi l’affitto, anche perché, quante case rimarranno vuote con tutti questi decessi? Di quanto aumenterà la popolazione tra 9 mesi? Aumenterà? O sarà solo diminuita? Fortunatamente circolando di meno con le auto, i prezzi del petrolio sono calati di 10 centesimi circa, e dal 30 marzo sono previsti cali sul costo dell’energia elettrica del 18 % (ottimo questo). Quante fabbriche stanno chiudendo? Quante in questo periodo si indebiteranno non potendo riaprire? Inoltre fate attenzione al contante, non è detto che la monete sovrane possano rimanere in vita (come l’euro), meglio mettere da parte cibo a lunga scadenza che soldi, fate attenzione alle banche e poste comprese, guardate cosa è successo in Grecia. Non fate lo stesso errore…

Se avete un terreno, o uno spazio anche nel balcone, coltivate, non sarà sicuramente sufficiente al proprio fabbisogno, ma sarà un buon inizio. Il mondo è malato oggi, non sappiamo in che direzione andrà.

Con questo non voglio creare un allarme, ma semplicemente, in questo momento la produzione è attiva (se non al 100%), quindi andate ai supermercati come avete fatto fin’ora, ma acquistate più pasta (ha lunga scadenza), cibi in barattoli, frutta secca, molta acqua. Aggiornate le vostre scorte man mano che le consumate, è come se fossimo in guerra, né più né meno.

Spero che questo articolo vi sia stato utile, se così fosse seguitemi e condividete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: