Come si fa la pasta al forno

Pasta al forno con ragù alla siciliana

Un primo piatto, rinomato, unico nella filosofia del buon gustaio, un primo piatto immancabile, nelle grandi occasioni, e non. Un primo piatto che vale la pena provare, almeno una volta nella vita. Immancabile nelle case dei palermitani e dei siciliani tutti, anche se, in sicilia, viene preparata a proprio modo, ma il succo è sempre quello. Oggi vi svelo la mia ricetta, spiegandovi ogni passaggio.

Cominciamo dunque con gli ingredienti.

  • Una cipolla
  • Una patata
  • Una carota
  • Piselli
  • 500 g di tritato ( manzo o suino o misto)
  • Olio di oliva
  • Vino bianco ( o birra o brandy)
  • 2 foglie di alloro
  • Estratto di pomodoro
  • Salsa di pomodoro
  • Pasta (preferibilmente anelletti siciliani o a vostro gusto)
  • Besciamella
  • Formaggio grattugiato.
  • Sale, peperoncino, noce moscata, bicarbonato

Ed ora iniziamo la preparazione per 8 persone.

Per prima cosa, abbiamo bisogno di una pentola per cucinare il ragù,

Tagliamo una patata, una carota e mezza cipolla, la grattugiamo e mettiamo in pentola a far rosolare con olio di oliva, aggiungiamo i piselli. Facciamo fare una doratura, quindi mettiamo 500 grammi di tritato di carne ( manzo, o suino, o misto, oppure tritato di cinghiale) facciamo rosolare il tutto, poi aggiungiamo mezzo bicchiere di vino bianco ( o brandy o birra) quindi, versiamo nella pentola una busta da 750 mlg, aggiungiamo 100 grammi di concentrato di pomodoro ( salsina ndr), e 2/3 bicchieri di acqua, mescoliamo il tutto, aggiungendo 2 foglie di alloro. Quindi lasciamo cuocere per circa 20/25 minuti a fuoco medio. Intanto mettiamo a bollire acqua in una pentola. Continuiamo con il ragù, quando il ragù arriva ad ebollizione, mettiamo, prima di tutto, un pizzico di bicarbonato (serve a togliere l’acido del pomodoro), quindi mettiamo sale, mezzo cucchiaio scarso, un pizzico di peperoncino, una grattugiata di noce moscata, e per chi lo preferisce, anche un pizzico di curcuma. Lasciamo cuocere ancora altri 10 minuti e spegniamo. Il ragù è pronto, quindi passiamo alla pasta, dopo che l’acqua della pentola bolle, buttiamo 600 grammi di pasta ( preferibilmente anelli siciliani, ma va bene anche altre qualità, rigatoni, penne, ) purché sia, pasta corta. Lasciamo cuocere, la pasta deve essere cotta al dente. Quindi scoliamo bene, rimettiamo nella pentola, e aggiungiamo 4/5 mestoli di ragù (dimenticavo, togliere le foglie di alloro, prima). Amalgamiamo la pasta con la salsa aggiungendo una noce di burro, mescoliamo il tutto, quindi prendiamo una teglia da forno in alluminio o in acciaio, ma va bene anche una pirofila in vetro, stendiamo la pasta, assicurandoci che sia ben amalgamata con il ragù, una volta stesa sulla teglia, mettiamo sopra della besciamella, o sottilente di formaggio fuso o anche strati di mozzarella, quindi una spolverata di formaggio grattugiato ( grana o parmigiano, ma anche altri tipi, dipende dal gusto), mettiamo nel forno a 250 gradi per 10 minuti, un po’ di grill per incrostare, e sua maestà la pasta al forno è pronta. Buon appetito.

9 pensieri riguardo “Come si fa la pasta al forno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: