Il delfino e il coronavirus, povera natura

Delfino in un delfinario

Una femmina di Delfino sta morendo di fame e di solitudine in un delfinario, in Iran, a causa delle restrizioni per la pandemia del coronavirus.

La povera creatura piange disperata, affamata e abbandonata al proprio destino.

Kaysa, così è stata chiamata, nuotava liberamente nelle acque del Mar Baltico quando è stata catturata e imprigionata. Costretta in una piccola piscina a saltare e dare spettacolo per fare divertire la gente che assiduamente si recava.

Ed ora che non ci va più nessuno è stata lasciata sola…. Chissà quanti animali come lei imprigionati in zoo, acquari, safari, recinti privati hanno fatto la stessa fine. Ma è mai possibile che la cattiveria dell’uomo superi il covid-19 stesso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: