L’Italia accetta il Mes e sistema il cappio al collo.

In cerca di destinazioni fuori dall’Italia

Come volevasi immaginare, mentre tutta l’Italia festeggia, come sempre si lega un’altra corda al collo. L’importante è che sentite odore di soldi, che non arriveranno a nessuno.

Il Mes senza le condizionalità

Bastava togliere la parola condizionalità per farci accettare questi soliti, moderni termini incomprensibili.

In sostanza, l’Europa non propone alcun aiuto economico all’Italia, e questo lo sappiamo già (nemmeno col Mes ci sono aiuti economici per il popolo), l’Europa offre il Mes per le spese sanitarie (manda aiuti sanitari praticamente).

Dopo 4 tentativi di richiesta di aiuti econonici all’Europa, tutti rifiutati l’Ue oggi ha trovato un’altro modo per finanziare i paesi europei colpiti dall’emergenza.

Ebbene italiani, l’Italia e la Francia, sempre assetati di liquidità, pensano di poter prendere questi finanziamenti (prestiti a interessi) e ripagarli con gli eurobond che nemmeno sono in considerazione dall’Ue (quindi ricevere un prestito per essere pagato con un’altro prestito). Questa sarebbe l’idea dei due paesi. Il signor Paolo Gentiloni, commissario europeo per l’economia, sostiene che sia un piano senza precedenti, volto alla rinascita del paese.

Chi è Paolo Gentiloni

Secondo Wikipedia, Gentiloni, di famiglia nobile, proviene dalla famiglia che fece entrare la chiesa nella politica italiana agli inizi del 900. Laureato in scienze politiche all’università pubblica di Roma. Dal 1990 giornalista, politicante della sinistra italiana, ministro delle comunicazioni nel governo Prodi II. Nel 2007 viene pesantemente criticato per voler imporre tasse sui siti internet, in seguito ne dovette ammettere l’errore, sempre nel 2007 passa dalla sinistra di Rutelli, dai Verdi ecc, per passare al Pd, sempre inserito in vari titoli come presidente rai, e poste e telecomunicazioni, nominato nel Pd tra i maggiori esponenti di Matteo Renzi, dal 2014 diventa ministro degli affari esteri, diversi dialoghi internazionali gli sono stati affidati, da Giulio Regeni sequestrato e ucciso in Egitto, nel caso dei Marò in India, dichiarò che sarebbe stato “rapida” la questione. Nel suo mandato gli accordi sulle licenze di espoetazione armamenti sono passate da 2.9 a 8.2 miliardi di euro in un anno, sempre secondo Wikipedia “cifra record da dopoguerra”. Paragrafo di Wikipedia <<Dal 2014, inoltre, la relazione alle Camere sull’argomento non menziona i paesi destinatari finali di tali armamenti, rendendone difficile il controllo di legalità>>.

Varie sono le indagini su 5000 bombe vendute all’Arabia Saudita probabilmente per la guerra allo Yemen, o di 3600 fucili all’Egitto, col quale qualche tempo primo aveva contrattato il sequestro di Giulio Regeni in fine ucciso.

Il 21 marzo senza il minimo cenno in parlamento, assieme all’allora ministro della difesa Roberta Pinotti, cede i famosi 340 km2 di mare italiano alla Francia. Sempre paragrafo espressamente di Wikipedia <<Dopo aver ratificato l’accordo, il 13 gennaio 2016 il governo francese sequestra il peschereccio Mina che, senza che i pescatori ne fossero a conoscenza, si trovava da quel momento in poi in acque territoriali francesi>>.

Per non andare troppo alle lunghe, che ci sarebbe da rabbrividirsi la pelle, è anche colui che mise il canone rai nelle bollette della luce agli Italiani, tentativo sfumato più di una volta, fino a esserci riuscito.

Oggi sul Mes scrive, “l’Europa è solidarietà”. La solidarietà di averci messo il cappio al collo.

Cos’è il Mes

Il Meccanismo Europeo Salvastati, un fondo monetario creato nell’Unione Europea, a sostegno di paesi in grave crisi finanziaria o rischio default. Allo stesso tempo viene introdotto per salvare le banche in crisi. Il primo paese ad usufruirne fu la Grecia, (quando furono prelevati i contanti dai conti correnti). L’Italia durante questi anni ha versato 14 dei 700 miliardi stanziati per queste eventualità, oltre la Grecia furono finanziati dal Mes, Irlanda, Portogallo, Spagna e Cipro. Questi paesi oggi sono sotto il controllo della Troika (la Troika è formata dall’insieme di creditori dell’ue, cioè commissione europea, banca centrale europea e fondo monetario internazionale), potrete approfondirla Qui. La Troika si assicura che i paesi adottino le regole per il recupero non solo del debito pubblico, ma anche del finanziamento del Mes.

Il Mes oggi può essere attuato in due modi, o con credito precauzionale condizionato o condizione rafforzata.

Il finanziamento precauzionale è volto ai paesi con economia forte (tanto forte da sprofondare nei debiti pubblici più alti), ottenere questo finanziamento sembra più difficile, ma non cambia dai vincoli della Troika. Inoltre il debito pubblico dovrà ridurre ogni anno di 1/20 all’anno, ossia 1/20 di 2.443 miliardi di euro, in sostanza l’Italia si impegnerà a diminuire il suo debito in 20 anni con “comode rate” da 122,15 miliardi di euro, oltre il finanziamento da 200 miliardi di euro al momento per la sanità. Potrete approfondire il debito pubblico in questo Articolo.

Come dicevo ieri in questo articolo all’interno del mio sito, questo è il Link per chi vorrà vederlo, dovevamo darci una mossa e fare a capire al nostro caro presidente che noi non volevamo altri debiti per pagare i nostri debiti. Questa forse è la storia dell’Italia, fare debiti, che noi cittadini pagheremo, preparatevi adesso ai 20 anni più neri e bui della vostra storia, lo abbiamo voluto, non abbiamo fiatato, non siete informati, io ci provo a darvi le informazioni affinché vi aprite gli occhi. Adesso il cappio dal collo come lo togliete? Se le tasse nelle bollette di luce erano il 50%, preparatevi pagare il 75% di tasse. Arriverete a fine mese che ridarete tutto ciò che avrete guadagnato. E state certi che la Troika (come un recupero crediti) dovrà dare risposte all’Europa sui primi 200 miliardi di euro che mandò all’Italia.

Ieri quando ho detto ribelliamoci, qualche italiano ha avuto il coraggio di dirmi, cosa è questo articolo? Io non leggo tutte queste cose. Ecco un’italiano medio.

Vedete nei vari social a 5* la felicità per aver ricevuto il Mes senza condizioni. Conte lo ha rifiutato 3 volte e duramente, alla fine lo ha accettato togliendo la parolina condizioni.

Ma che pensate che l’ue regali soldi?

È stato bello vivere in Italia, continuiamo la nostra migrazione, pagheranno i nostri nonni con la loro pensione il Mes.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: