Restare a casa, legge o ordine?

Vediamo insieme cosa è legittimo e cosa no, autocertificazione si o no, obbligo di stare in casa valido o no.

Secondo l’Articolo 29 della costituzione italiana,

  • La Repubblica, riconosce i diritti della famiglia. (Per cui, se dovete raggiungere un vostro familiare, per qualunque motivo, non vi può essere negato per legge).

L’Articolo 48 della legge 445 dichiara,

  • Le singole amministrazioni, predispongono i moduli necessari per la redazione delle dichiarazioni sostitutive che gli interessati hanno facoltà di utilizzare (per cui non è obbligatorio ne portarsela dietro, ne firmare quella offerta dall’agente)…. Con il richiamo a sanzioni penali in caso di falsità. (Ricordatevi che dovreste firmare dicendo che non sapete se avete il Coronavirus, perché non avete mai ricevuto un tampone).

Secondo l’Articolo 49 della legge 445,

  • I certificati medici e sanitari non possono essere sostituiti da altri documenti. (Dichiarare di non avere mai avuto il Coronavirus o altro, è un certificato medico)

L’Articolo 2 della costituzione italiana

  • La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità (non ti può essere negato di fare assembramenti o di uscire).

L’ARTICOLO 13 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA, il più importante

  • La libertà personale è inviolabile. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, ne qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dell’autorità giudiziaria. (Solo se hai commesso un crimine può essere violata la tua libertà, con il carcere).
  • È punita ogni violenza fisica e morale sulle persone comunque sottoposte a restrizioni di libertà.

Articolo 16 della costituzione italiana

  • Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. (Al momento, non esiste alcuna legge che ti impone di non circolare).

Ma, fin qui penso sia tutto chiaro, vediamo quando un decreto del governo può essere considerato legge, lArticolo 78 della costituzione italiana dice

  • Le camere deliberano lo stato di guerra e conferiscono al governo i poteri necessari. (Per cui solo in caso di guerra, il decreto del governo può funzionare da legge).

I Decreti, hanno validità di legge in casi straordinari e di urgenza, che viene emanato dal presidente della Repubblica. Il decreto legge deve essere convertito in legge entro 60 gg per non perdere l’efficacia dal suo inizio.

Come dice il governo in questo Articolo sull’organizzazione mondiale della sanità, questa ha dichiarato il 30 gennaio 2020, l’epidemia da covid 19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale.

Ma come mai il Primo caso di covid19 in Italia, il famoso caso di Codogno avvenne il 21 febbraio 2020? Cioè 21 giorni prima l’organizzazione mondiale della sanità poté stabilire lo “stato di emergenza” non la pandemia tanto nominata.

Inoltre Consiglio dei ministri, in un articolo del governo italiano (non da articoli di tg) ha dichiarato “Vista la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili; (quindi al 31 gennaio sapevano che sarebbe durato 6 mesi).

Il Dpcm sul Coronavirus firmato il 22 marzo 2020, decreta:

  • La sospensione di tutte le attività produttive industriali e commerciali.
  • È fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spoatarsi, con mezzi pubblici e privati in un comune diverso da quello dove attualmente si trovano, salvo per compravate esigenze lavorative.
  • È sempre consentita l’attività di produzione, trasporto,
  • commercializzazione e consegna, di tecnologia sanitaria, dispositivi medico chirurgici, prodotti agricoli e alimentari. Ecc ecc

Nessun decreto legge, può limitare la nostra libertà secondo la legge, per cui trattasi di atto grave sulla libertà dei cittadini, almeno che questa non venga trasformata in legge.

Nessun decreto legge vi può imporre di portare un’autocertificazione, falsa tra l’altro, vi pone a rischio a di sanzioni previste dalla legge.

I decreti legge, per avere validità di legge devono essere trasformati in legge entro 60 giorni, altrimenti perdono la loro efficacia. E nessun decreto è stato firmato dopo 60 giorni, solo rinnovati.

Per cui, se tutto ciò sopra citato non è legge, può essere solo un’ordine, ma questi hanno validità solo in caso di ordinanze giuridiche. Quando un magistrato pone un mandato.

Se dovreste essere fermati ad un posto di controllo, potete tranquillamente leggere ciascun articolo della costituzione sopra citati, avete tutti i collegamenti al sito del senato.

Se ti è stato utile clicca segui e condividi.

5 pensieri riguardo “Restare a casa, legge o ordine?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: