Vacanze estive consigli

Il mare di Lampedusa, alle porte di Isola dei Conigli

Il nostro consiglio per le vacanze estive di quest’anno, non sarà mantenere le distanze o meno, perché fortunatamente le stime parlano chiaro, e all’estate tutta l’Italia arriverà con contagiati zero o quasi.

Il nostro consiglio quindi va oltre, il Pil italiano è crollato del 9% quest’anno, il Pil italiano tra turismo e cultura arriva al 15% del totale, in questi mesi abbiamo assistito alle varie forze europee opporsi all’Italia, affossandola più di quanto non lo fosse già, abbiamo visto come siano bastate poche parole dei vertici europei per far suonare il campanello di allarme della borsa di Milano. Gli aiuti europei che comunque non sono ancora arrivati nonostante le numerose richieste del nostro paese, abbiamo ricevuto solo aiuti sanitari da paesi non europei e non alleati, come Cina e Russia in primis. In questi giorni abbiamo anche assistito alla Von Der Leyen lanciare l’appello agli europei dicendo loro di non andare in vacanza in Italia perché siamo infetti.

Bene adesso è arrivato il momento di riprenderci tutto iniziando dai nostri consigli per questa estate e non solo. In estate i cittadini del mondo preferiscono in genere le vacanze al mare, allora penso che sia compito di tutti noi italiani, cercare di rimanere in Italia, di non portare le nostre liquidità in Europa, del resto, Germania e Olanda sognano ancora le spiagge italiane, sono loro che non possono fare a meno di noi, non il contrario, e dal popolo europeo abbiamo grande stima, un po meno dai loro politici, le nostre spiagge fanno invidia al mondo intero. Quest’anno per esempio la Sicilia doveva essere la meta preferita del 2020, salviamo la Sicilia e con essa la nazione italiana.

Le società turistiche hanno già chiesto l’abbattimento delle tasse imu allo stato, potendo arrivare così anche a prezzi più bassi sulle prenotazioni di alberghi, campeggi, stabilimenti balneari e termali. I sindacati per le strutture turistico-balneari stanno pressando affinché si possa recuperare il lavoro perso in questi mesi cercando di recuperare il più possibile questa estate, dobbiamo essere però anche noi ad aiutare le nostre società balneari, con le VACANZE IN ITALIA. Indubbiamente i turisti stranieri quest’anno non saranno come il 51% raggiunto lo scorso anno, ma saremo noi a recuperare.

Fino al 3 maggio le strutture rimarranno chiuse, e fin qui tutto regolare. Con molta probabilità ci saranno soltanto delle regole con numeri massimi per i vari lidi balneari, con distanze maggiori tra ombrelloni e sdraio, ovviamente la sanificazione delle spiagge e dei lidi sarà la priorità. La proposta portata avanti da alcuni proprietari di lidi, che metterebbero dei divisori in plexiglass tra le varie postazioni, non potrà essere applicata, per cui non fate allarmismi con queste bufale che vedete sui social. È molto probabile, che la capienza dei vari lidi sarà inferiore, ma non ci sarà da preoccuparsi, perché in ITALIA di spiagge ne abbiamo un’infinità, al contrario di Germania e Olanda che faranno i loro bagni nel mar del Nord e nel mar Baltico.

FORZA ITALIA VI RACCOMANDO CONDIVIDI E FAI GIRARE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: