Banksy durante il Coronavirus SPETTACOLO

Bagno di Banksy durante il Coronavirus

Il famoso Banksy, del quale il mondo non conosce ancora nulla, ma soltanto le sue opere, lasciate in vari angoli delle città e messe all’asta per centinaia di migliaia di dollari, vediamo come ha passato il suo isolamento, senza potere uscire a lasciare sue opere per le strade del mondo.

Nella sua opera pubblicata su Instagram oggi, narra di un uomo chiuso come un topo nella sua abitazione, nove piccoli topolini col rossetto segnano nei muri i giorni di progionia, come avviene nei manicomi, immaginate specchio di traverso, topolini che giocano a srotolare la carta igienica, topolino che urina in piedi fuori dal water, insomma una scena da manicomio, che trae spunto dalla vita umana, chiusa in questi giorni nelle proprie case, immaginate i 9 topolini chiusi in un bagno narrati con immagini dal mitico e surreale Banksy.

In una frase scrive, <<mia moglie mi odia quando lavoro da casa>>, e possiamo immaginarla, se al risveglio trova il bagno sottosopra, con decorazioni di 9 topolini che sembrano impazziti su ogni punto del bagno, come ad esserne tappezzato. Persino topi sospesi con la zampa alla corda dell’allarme a dondolarsi tipo Tarzan, insomma non un bel risveglio per la “povera” donna, ma i suoi like in poco più di 2 ore hanno superato quota 1 milione, oltre le visualizzazioni, insomma il solito fenomeno.

Dell’uomo sappiamo molto poco, adesso sappiamo come sia il bagno di casa sua commentano alcuni dei suoi 7,6 milioni di fun.

Il problema adesso sarà, quanto gli offriranno per comprare questa opera d’arte e poterla mettere all’asta? In tempi normali con molto meno le sue opere hanno incassato miliardi, e adesso? Che veramente l’immagine sembra il massimo delle sue opere, la pura realtà rappresentata con un pennarello sulle mattonelle del proprio bagno, di sicuro alla moglie gli conviene non pulire quel bagno, se non vuole perdere qualcosa come 5 milioni di sterline.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: