4 maggio, seconda fase?

Dunque il 4 maggio è vicino. Non sarà la fine delle restrizione non sarà neppure la fine della quarantena, si torna, seppur lentamente, alla quasi normalità. Ma sarà veramente così? Non direi a giudicare dalle ancora tantissime vittime in Italia, soprattutto al Nord in Lombardia in Piemonte in Toscana in Emilia Romagna, e i tanti contagi sparsi per quasi tutta l’Italia, quindi non sarà un ritorno alla normalità sarà un lento ma progressivo tornare alla quasi normalità. Ma la domanda è d’obbligo, con quali soldi Torneremo a lavorare? Con quale spirito torneremo in strada? In realtà quando potremmo riunirci con le nostre famiglie? Coi nostri nipoti? Coi nostri amici? Ma soprattutto, quando potremmo riabbracciare il nostro lavoro? Certo sarà un passo avanti verso la normalità, dovremmo convivere con l’uso delle mascherine, dovremmo adottare misure di sicurezza mantenendo la distanza l’uno dall’altro, dovremmo evitare Almeno per il momento, di andare al cinema, discoteca ristoranti-pizzerie, evitare balli di gruppo, palestre sport e quant’altro. Il nostro governo ha detto di aiutarci che darà soldi per tutti i disoccupati per le piccole aziende in realtà si è visto poco, molto poco un poco che non basta neppure a iniziare a lavorare e nel frattempo stanno lì a litigare sul Mes, sull’Europa, sugli extracomunitari che continuano ad arrivare giorno dopo giorno,, una situazione ingarbugliata insomma, una situazione per il quale non basta la fine della quarantena non basta la fine delle restrizioni, ma ci vorrà tempo molto tempo. E se, come gli scienziati temono, a settembre ci potrebbe essere un ritorno del virus, e quindi con il rischio di tornare alle restrizioni, alla quarantena, sarà meglio cominciare sin d’ora a rimboccarci le maniche, non solo per lavorare, ma anche per evitare che ciò possa riaccadere. Ma in che modo? Semplicemente adottando tutto ciò che si pottebbe evitare, cioè continuare a mettere la mascherina, a lavarsi le mani, a mantenere la distanza l’uno dall’altro, evitare assemblamenti, evitare le feste con balli di gruppo, insomma, quarantena finita? Direi proprio di no.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: