Il meteo influisce sull’epidemia del coronavirus?

Secondo un gruppo di ricercatori italiani, il meteo può influire in modo positivo o negativo sul diffondersi del virus, vediamo in quali casi.

Anzitutto sembra, che le zone più colpite vadano dalla latitudino di 30° a 50° a nord, inoltre sembrerebbe, che le zone più colpite abbiano avuto una temperatura tra i 5 e 11° centigradi. Infatti, un piccolo segnale di allarme, arriva per i paesi più a nord, come in Russia e Canada, dove nei prossimi mesi le temperature arriveranno a questi livelli.

Inoltre, le condizioni climatiche, registrate nello stato di Wuhan, si sono propagate nel tempo verso l’Europa e infine verso l’America, motivo per il quale, il virus possa essersi diffuso in modo più aggressivo proprio in quelle zone.

Secondo il professore Nicola Scafetta della facoltà di scienze della terra, secondo questo studio, il virus nel periodo più caldo scomparirà, spostandosi invece nelle zone più a nord, dove arriverà l’attuale clima delle zone più colpite. Con molta probabilità inoltre, se non si troveranno dei vaccini, il virus potrebbe ritornare negli stati colpiti al ritorno delle temperature odierne.

One thought on “Il meteo influisce sull’epidemia del coronavirus?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: