La bomba sta per scoppiare

Il governo italiano, da oltre 45 giorni, rassicura il popolo, dicendo loro che arriveranno aiuti alimentari e aiuti economici, bene ad oggi non è arrivato un centesimo, nonoatante la gente venga presa in giro, su dei buoni spesa, che fingono di dare, ma che in realtà non sono mai arrivati.

Quel che è peggio, a riguardo gli aiuti econonici, riguarda il fatto che lo stato, ha assicurato alle imprese dei prestiti, che potranno richiedere presso le banche, con lo stato che farà da garante e senza tassi di interesse. Proprio per far ripartire l’economia, si tratterebbe di prestiti fino a 25.000 euro, anche se fino ad oggi, nessuno ha mai diminuito le tasse per gli italiani, ne i stipendi degli oltre mille governatori da 14.000 euro al mese, oltre le pensioni d’oro, e oltre i senatori a vita, considerate che solo tra senatori e deputati, manteniamo 945 stipendi del calibro detto sopra, si parla solo di 12 milioni di euro di stipendi al mese solo deputati e senatori.

Ma adesso arriva la notizia peggiore. Un’imprenditore, questa mattina si è recato in banca per richiedere il famoso prestito, la cifra richiesta è di 50.000 euro, il fatturato annuo medio 1 milione di euro, le spese per ogni rata da pagare saranno di 4 euro, lo spread del 3%, 1000 euro spese di istruttoria per la pratica. Con un tasso di interesse che arriva al 4,68%.

A voi i pareri e le risposte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: