Il coronavirus non è paragonabile a nessuna delle ultime 27 pandemie

A sostenere la ricerca, è la Deutsche Bank, che ha esaminato a lungo i dati sui decessi del coronavirus e tutte le altre vittime.

Il coronavirus, confronto alle altre 27 epidemie, non è considerabile neppure come pandemia, (come infatti non è mai stata dichiarata pandemia dall’oms, ma emergenza sanitaria).

La più antica è l’epidemia della peste antonina, nel 1300 d.c., come raccomta Boccaccio nel Decameron, è stata l’epidemia con il più alto tasso di morte. La peste antonina fece la sua presenza per oltre 30 anni, arrivando a provocare 30 milioni di decessi. La peste spagnola dei primi del 900 provocò il 2,73% di morte mondiale, mentre al primo posto si colloca la peste nera del XIV secolo, che provocò la morte del 40% della popolazione mondiale. Nel XI secolo d.c. si colloca la peste di Giustiniano, che provocò il 28% di morte.

Con molta probabilità, la Deutsche Bank, sostiene che il basso numero di decessi del covid-19, grazie al fatto che la popolazione la mondiale è vastissima, ricordiamo 7,7 miliardi di abitanti, per cui, fare il bilancio con il numero di contagiati, su un vasto numero di persone che hanno ricevuto il tampone, porterebbe a numeri di decessi molto più bassi, poi avrebbe anche influito il livello medico-sanitario raggiunto oggi e infine le condizioni alimentari nettamente superiori a quegli anni. Grazie a questo virus però, si è potuto sperimentare per la prima volta nella storia dell’umanità il lockdown, cioè il tutto chiuso, o quasi tutto.

Ma a quanto ammonta oggi il tasso di morte nel mondo per il covid-19? Appena allo 0,002% arrivivando fino a oggi a circa 190.000 vittime su 2.774.135 casi accertati, secondo le stime, senza le misure di contenimento si sarebbe arrivati con molta probabilità allo 0,23% con 17,6 milioni di vittime in tutto il pianeta, con lo 0,23% sarebbe potuta essere la 13° epidemia più mortale della storia. Ma da dove viene questo 0,23%? Viene proprio dal calcolo fatto sulla nave Diamond Princess, che tenne questa percentuale al suo interno, considerando quindi una media tra morti, infetti e persone che sviluppano gli anticorpi per l’immunità.

Anche se non è ancora chiaro, se il virus Covid-19 sia stato il più leggero, o se ad arginare il numero di vittime sia stato l’elevato livello di controllo sulla popolazione mondiale, costringendola letteralmente in casa, anche a costo di non poter mangiare, questi intanto sono dati certi.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: