4 maggio Ripartenza. Cosa non faremo

Dunque il 4 maggio si riparte parzialmente, quantomeno in Italia, potranno riaprire i bar ma solo per prodotti di asporto, riapriranno parzialmente solo alcuni negozi, potremmo tornare a scendere in strada attuando varie precauzioni, tra queste il quasi obbligo della mascherina, ma soprattutto mantenere la distanza di sicurezza. e di questo e altro stasera Giuseppe Conti, Presidente del Consiglio italiano, ci dirà con esattezza chi potrà riaprire, chi potrà tornare in strada, quali parenti possiamo rivedere eccetera. Ma cosa non potremmo fare domani? Provo a fare un’analisi di questo. Di sicuro una cosa che non potremmo fare saranno gli assembramenti Cioè non possiamo incontrare amici metterci a discutere, pacche sulle spalle, saluto con la mano, saluto con il bacio, possiamo si incontrarli, ma a debita distanza, e senza neppure salutarli con una stretta di mano o altro, stesso discorso in pratica vale anche per i parenti, cioè da domani possiamo incontrare la parentela congiunta, ovvero genitori, figli, fratelli, fidanzate, nipoti, in buona sostanza solo parenti stretti al tempo stesso possiamo incontrarli ma non potremmo organizzare, ad esempio, feste o scampagnate. Altro divieto molto discusso sarà di non poter andare al mare, con altra gente attorno, non potrai sostare, per esempio, sulla battigia delle spiagge, non potrai fare il bagno se in quel tratto di mare ci siano un certo numero di persone, non potremmo fare passeggiate sulla spiaggia stessa se in quel tratto vi siano altri bagnanti, come dire andiamo al mare ma possiamo solo guardarlo, oppure fare un bagno a turno prima io poi un’altro poi un’altra ancora, sarà una bella estate insomma. Potremmo fare attività ginnica, Sport di ogni genere ma senza assembramento, cioè non si potranno organizzare, ad esempio, partite di calcetto con amici, oppure maratone né corse ciclistiche di gruppo né poter fare partite a bocce con più di due persone. Continuiamo con i divieti, seppur non ancora chiaro se potranno riaprire o meno parrucchieri e Barbieri, ci si potrà andare solo uno alla volta e per appuntamento, quindi vietato andare in un salone di bellezza e scambiare, come spesso si faceva, anzicome sempre facevamo, quattro chiacchiere con gli amici o le amiche. Altro Nodo da sciogliere la riapertura dello Sport professionistico, il calcio il basket, la pallavolo, il tennis e tutte le altre categorie, in questo caso comunque, sia riapertura o no alle gare agonistiche, noi non potremmo andare allo stadio a vedere le partite, sempre che queste potranno essere disputate entro un breve periodo, proprio per questo tornare a vedere una partita di calcio o di basket eccetera, dovrà passare molto tempo, forse non prima della prossima primavera. Continuiamo con le Scuole, non riapriranno, almeno per quest’anno scolastico, si faranno gli esami ma solo orali sarà dato un voto equo a tutti per gli scritti, mentre per l’altro esame, ancora da chiarire se è come farlo l’unica certezza è che non potranno recarsi tutti gli studenti per gli esami di maturità, nei banchi davanti a una commissione, come sempre stato, così per le licenza della scuola media. A settembre, probabilmente le scuole riapriranno quasi tutte ma ancora da chiarire se saranno tutti gli studenti a frequentarla o solo una parte, mentre gli altri dovranno limitarsi a studiare attraverso tablet e video lezioni. Per quanto riguarda infine il ritorno ai banchetti di gruppo nei ristoranti o alle pizzerie, scordiamoceli al momento, se non entro un numero limitato di commensali, sia al nostro tavolo, sia nelle varie sale, anche qui comunque, ancora da chiarire, quando e come potranno riaprire questi esercizi, di sicuro, almeno fino alla prossima primavera, ristoratori DJ animatori di feste non potranno organizzare alcuna serata danzante. Le chiese potrebbero riaprire, in alcune regioni già sin da domani 4 maggio, ma soltanto apertura a pochi Fedeli, per quanto riguarda le cerimonie di matrimoni, comunioni, battesimi eccetera, si potranno fare ma solo alla presenza di pochi parenti, e solo quelli stretti, come i testimoni, genitori, fratelli, di certo chi si sposa o chi riceve battesimo e cominione, da ora fino alla prossima primavera, non potrà organizzare alcun banchetto dove ci saranno tanti parenti e amici. infine e non per ultimo non è ancora ben chiaro quando potranno riaprire i centri commerciali, probabilmente non prima di luglio e con svariate restrizioni. Questi appena citati, sono alcuni dei divieti a cui dovremmo obbedire da ora fino alla fine di questo incubo chiamato covid 19, nella speranza che non vi sia un ritorno del virus a fine estate, ovvero tra l’autunno e l’inverno prossimo con l’arrivo delle stagioni fredde e influenzali. Quindi finché non sarà debellato o fino a quando non si troverà un vaccino, per questa brutta influenza, dovremmo attenerci a tutti questi divieti, pregando che sia solo, come alcuni scienziati sostengono, una restrizione che ci costringerà a seguirla, appunto fino alla prossima primavera. Staremo a vedere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: