Perché tutti questi verbali in Italia per coronavirus?

L’Italia ha attraversato un brutto momento a causa del Coronavirus, anche se ancora le cause di questo non sono ben chiare, se scaturisce nelle zone più inquinate o se trova terreno fertile nei paesi che hanno maggiormente fatto tagli alla sanità negli anni, una cosa è certa, i tamponi hanno un costo, analizzarli anche, mantenere la sanità, le terapie intensive e tutto quanto.

Adesso dovremmo anche aggiungere il lavoro delle forze dell’ordine, che in questi mesi hanno continuato il loro servizio, di diversi enti pubblici ecc.

A questi dovremmo inoltre aggiungere 630 deputati che assieme a 315 senatori a 14.000 euro al mese l’uno, come stipendio minimo, arriviamo già a 4.500.000 euro al mese, che siano di destra, di sinistra o di centro. Più le pensioni d’oro di gente che non è più al governo, come la famosa ormai pensione di Giorgio Napolitano, ai familiari dei senatori defunti ecc, inoltre non dimentichiamo il presidente della Repubblica, che percepisce soltanto 331.000 euro all’anno (per intenderci quasi la metà dello stipendio del presidente Macroon che arriva a 181.680 euro all’anno) (o meno della metà del presidente Putin con 125.791 euro).

Nel 2017 solo le due camere sono costate agli italiani 1.837.891.988 euro, non male come cifra.

In media ogni italiano, anche neonato, spende ogni anno 24.71 euro per mantenere soltanto il parlamento, e consideriamo che siamo 65 milioni di abitanti siamo circa a 1.606.150.000 euro all’anno che usciamo per mantenere il governo italiano.

Consideriamo adesso che sono circa 1.3 milioni gli italiani che lavorano per il governo, sembrano tanti vero? Considera tutti i governi regionali, provinciali, auto blu, scorta ecc, pensi che si arriva a quel numero adesso?

Per farla breve spendiamo circa 24 miliardi di euro all’anno per i nostri governi.

Quanto spende mediamente ogni italiano ogni anno in tasse? La media è 8.300 euro all’anno (eccoti spiegato perché rimani sempre senza soldi), inoltre la Cgia ci ricorda che con le ulteriori spese medie, si arriva anche a 12.000 all’anno per cittadino, con un costo totale che arriva al 42.5% del guadagno medio di ogni cittadino. Cioè su 1.000 euro di stipendio (per chi ce l’ha) in realtà 420 euro vengono ritornati allo stato.

Seppur il governo leghista, nella sua ultima campagna elettorale abbia tanto fatto marcia sui tagli delle accise nella benzina, in realtà sappiamo tutti che l’unica battaglia reale che abbia fatto, sia stata contro gli immigrati, ricevendo un consistente numero di voti grazie anche al discorso dei tagli sulle accise della benzina. Cosa che non ha mai fatto. Ma vogliamo noi rimanere apolitici in questo sito, e mettere soltanto in evidenza i reali problemi di noi popolo.

In questi giorni tutti abbiamo visto il crollo del petrolio, e che sta ancora crollando e ancora crollerà nei prossimi giorni, con altri 40.000 barili in meno al giorno perché le agenzie produttrici non riescono nemmeno a coprire i costi con l’elevata produzione attuale confronto al fabbisogno. E anche se questi tagli sono iniziati già ad aprile, con il prezzo che oltre a scendere di oltre la metà è anche arrivato al punto che le agenzie hanno pagato affinché qualcuno lo portasse via, vista la grande riserva accantonata, ma in Italia, sembra ormai avere quasi un costo fisso, da un prezzo medio al distributore di 1.40 euro, siamo passati a 1.30, soltanto 10 centesimi di diminuzione al litro, anche se ancora dovrebbe scendere, e il costo dei barili in meno dovrebbe farsi sentire a giugno prevalentemente (scenderà realmente in Italia a quota 80 centesimi per esempio?) per non andare alle lunghe guarda la foto sotto.

Per cui, se siamo stati tutti a casa, se il governo non ha preso soldi dai vari giochi, se l’intero sistema è diventato troppo costoso, se non ha preso soldi dalla benzina, come deve mantenersi? Con i nostri verbali, motivo per il quale faranno tutti i verbali possibili, come un rastrellamento per non effettuare i vari tagli, che adesso dovrebbero diventare fondamentali, se vogliamo la ripartenza in Italia.

Senza tagli non ci sarà ripartenza, e se lo stato non incassa non può erogare ne le famose 600 euro alle p.iva ne le future 800 senpre alle p.iva.

Una cosa però è certa, Mediaset per esempio si è trasferita in Olanda (ha fatto male visto che qui paga troppe tasse?), il 10% delle attività non riapriranno e se non arrivano aiuti concreti entro l’anno ne chiuderanno tantissime altre. E la gente dove andrà a lavorare? Intanto la disoccupazione, che tanto si era fatto per scalarla in 20 anni di 3 punti percentuali, è ritornata dall’11 al 14% in due mesi, e quanto aumenterà ancora?

Adesso è giunto il momento che il sistema italiano adottato finora adottato dovrà cambiare, perché pagheremo ancora il conto a lungo.

Con i nostri folli verbali, stiamo mantenendo i 24 miliardi di euro di governo annuo.

Guarda questo link I verbali più incredibili per il Coronavirus

O il mio stesso Verbale di 533 euro per aver portato il pranzo alla mia ragazza.

E in questi giorni ne sentiremo ancora tantissimi, perché se i cittadini non hanno da dove prendere i soldi non importa, se non possono mangiare non importa, l’importante è mantenere il governo che un centesimo non se lo è tagliato.

Sarebbe stato questo il modo di cautelarci dal coronavirus? Mettendo paura per il verbale? Facendo verbali anche ai poveri genitori in due in macchina? Perché le forze dell’ordine camminano divise? È stato tutto programmato, per non prelevare i soldi dalle banche, e continueranno così altrimenti sarebbe finita come in Grecia, e gli over 100.000 euro avrebbero pagato il conto più caro.

Anche se non è realmente di Sandro Pertini…

Quando il governo non fa ciò che vuole il popolo, va cacciato via anche con mazze e pietre”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: