Navigli di Milano vs Spiaggia di Mondello

Come tutti sappiamo, i tg nazionali non parlano mai del sud, se non per brutte notizie, raramente si concedono a dare qualche notizia positiva del sud Italia, ma questo a noi ci interessa poco e niente, almeno a noi che non prestiamo massima attenzione da questi tg che altro non cercano di mettere paura e curiosità notizia dopo notizia, quasi senza darvi tempo di riflettere o di esprimere un’opinione in famiglia, vi bombardano di notizie, del quale alla fine non ricordate nulla o molto poco. Ma al di là di questo, chi ama i tg continuerà ad amarli e non sono qui per farvene disintossicare, capisco che hanno creato una dipendenza ben acuta dentro di molti, purtroppo.

Ma analizziamo un’attimino la situazione tra Navigli di Milano e spiaggia di Mondello a Palermo, tema molto discusso in questi due giorni dai tg. Intanto un’applauso va alla gente del sud, che oppressa dai tg riprende le proprie città per esporre il disgusto verso gente che senza paura va in spiaggia come per noi del sud è normale fare già da marzo quasi, ma sorvoliamo, fate solo apparire le nostre città proprio come vogliono i tg, gli date proprio corda mentre vi fanno prendere per ignoranti da mezza Italia.

I Navigli di Milano, la Lombardia, sono stata la regione più colpita dal virus, perché è la zona più inquinata d’Italia, lo dimostrano le numerose chiusure al traffico degli ultimi anni, oltre alle varie ricerche, ma per la regione più infetta d’Italia, con più decessi, e che ha ripaerto tutto più di tutte le altre regioni, andare a fare aperitivo ai Navigli, sarebbe dovuta essere l’ultima cosa da fare, arrivano immagini da Milano e dintorni, dove nei parchi ci siano le altalene chiuse con nastro rosso e bianco, ma i Navigli sono aperti (follia), e ciò nonostante la cosa più importante è che i Navigli sono all’ombra della città, proprio dove i virus riescono a stare maggior tempo nell’aria.

Spiaggia di Mondello oggi

Mentre la spiaggia di Mondello, a Palermo, del quale ne ammiro chi con coraggio è andato in spiaggia, senza bisogno di stare in 4 ad un tavolo all’ombra, ma con un’asciugamano a sulla spiaggia, a godersi lo splendido sole siciliano, toccasana per la nostra salute, fonte di vitamina d, maggior nemico per i virus che nell’aria muoiono dopo pochi secondi. Qualcuno con invidia ha ripreso tutto per fare qualche visualizzazione nei propri smartphone, non pensando che quella gente ha fatto la più bella e sana cosa che potesse fare contro il virus.

Di fatto oggi a Milano c’erano i carabinieri ai Navigli per non far andare la gente a fare l’aperitivo con 20.000 decessi sulle spalle e oltre 600 contagi giornalieri ancora di cui 180 giornalieri solo a Milano, a Palermo si spera che i carabinieri non vadano anche in spiaggia a multare la gente come successo proprio oggi in Corso Vittorio Emanuele, per la gente che non aveva le mascherine in strada (allucinante, sono obbligatorie solo nei luoghi chiusi). Per cui prima di diffamare il sud passatevi la mano sulla coscienza, e per la gente del sud cercate di mettere in risalto le cose belle invece di dare sfogo ai tg nazionali che cercano proprio pane per i loro denti, per metterci in cattiva luce.

Guardate quanti decessi ci sono stati in Sicilia, 280 in 3 mesi, eppure una parola i tg non l’hanno detta, anzi, hanno cercato solo di metterci paura dicendo che qui ci sarebbe stata una strage, che i lombardi stavano arrivando carichi nei treni verso il sud.

Adesso è arrivato il momento di spegnere le tv e accendere il cervello, senza tv avreste passato 3 mesi senza angoscia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: