Ryanair tornerà a sorvolare i cieli

Dopo un lungo periodo di stop per Ryanair, si apre uno spiraglio, come tutti sappiamo, e come spesso abbiamo citato anche in questo sito, dal 30 gennaio erano dichiarati 6 mesi di emergenzia sanitaria. Per cui la ripartenza anche per Ryanair sarà rinviata al 1° di luglio.

Tutto ciò potrà avere inizio fa sapere la compagnia, se non ci saranno nuovi peggioramenti, se l’Europa riaprirà i propri confini e se negli aeroporti ci saranno le dovute misure di controllo. Poiché Ryanair fa sapere che non può permettere che il suo equipaggio possa essere contagiato nei vari scali.

Ryanair per tornare almeno al 90% del suo operato, avrà bisogno di effettuare almeno 1000 voli giornalieri. Voli che da marzo la compagnia ha portato da oltre 1000 a 30 tra Europa, Irlanda e Regno Unito.

In Europa l’aeroporto che più di tutti è stato limitato, è stato quello di Bergamo, che in questi giorni è stato riaperto, per cui Ryanair riprenderà esattamente tutti gli aeroporti che aveva lasciato a marzo. Puoi leggere qui la riapertura dell’aeroporto di Bergamo.

Quali saranno gli obblighi per volare adesso?

La compagnia fa sapere che dall’1 luglio tutti i suoi clienti dovranno avere la mascherina messa dall’imbarco allo scalo, anche durante il volo, la temperatura dovrà essere misurata sia nell’aeroporto di partenza che di arrivo, il check in si farà solo online, la carta d’imbarco sarà presentata su smartphone. Sul distanziamento non sono ancora state prese decisioni, visto che per Ryanair, che vola già a basso costo, e con aerei che come spazio non sono tra i migliori, ma fanno sapere che sarà bene adottare misure di distanziamento ove possibile.

Per andare alle toilette dell’aereo non si potrà fare la fila, l’equipaggio indosserà mascherina e guanti.

Per il servizio bevande non sarà più disponibile il pagamento in contanti.

La compagnia chiederà una sorta di autocertificazione per i mesi di luglio e agosto, in cui si dovrà dire dove si andrà esattamente ad alloggiare e la durata degli spostamenti. Al fine di poter intervenire prontamente in caso di allarme epidemiologico.

Nel mentre la vostra privacy andrà a farsi benedire.

Arrivederci e grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: