18 maggio evviva si riparte, ma con tanta paura.

Gioire o soffrire?


Il tanto sospirato giorno della ripartenza, o quasi, è arrivato, il 18 maggio si rimette in moto un po’ tutto. Evviva, finalmente, ma quanta paura…

Ripartono i negozi, certo, ma tanti hanno già chiuso i battenti prima ancora di riaprire, troppe tasse, troppe utenze da pagare non utilizzate, affitti da pagare anche stando chiusi, e non certo per ferie. Si potrà prendere un caffè al bar, seguendo tutte le normative di sicurezza, non si potrà consumare cibo all’interno, quanta gente tornerà a far colazione al bar? Nessuno, quindi bar in ginocchio, anche in questo campo, molti preferiscono non riaprire, piuttosto che riempirsi ulteriormente di debiti. I lidi balneari riapriranno, ma anche qui, dovendo rinunciare ad almeno il 50% della clientela, pagando ugualmente i bagnini, gli addetti alla sorveglianza, tasse di concessione ecc, hanno preferito non riaprire. Poi ci sono gli operai in cassa integrazione forzata, fifficilmente potranno tornare al loro posto di lavoro, non prima quantomeno, che le varie aziende si riprendano parzialmente dalla crisi. E poi c’è la paura, quella che ancora colpisce tanta gente, paura di uscire, paura di incontrare persone, a dir loro, sospette di essere portatori del virus. E poi i viaggi, al momento vietati all’estero, ma si potrà viaggiare, almeno per i prossimi 15 giorni solo all’interno della propria regione, dopo di ché, si potra visitare l’Italia da nord a sud, anche qui, tanta gente preferisce la nostra terra, piuttosto che rischiare oltralpe. Ed infine, e non per ultimo, la paura, paura di tornare indietro, paura del ritorno del virus, che, con ogni propabilita’, purtroppo, ricomparera’ al primo freddo, a ottobre /novembre probabilmente, paura di tornare tutti a casa, a rivivere quei giorni di paura. In buona sostanza, sarà una ripartenza all’insegna della paura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: