Arrestato questa mattina Nicola Franzoni, manifestante italiano anti-Europa

Le rivolte stanno crescendo un po in tutto il mondo, i motivi principalmente sono gli stessi, perché ad oggi non esistono più dei governi per ogni nazione, ma è se ci fosse un governo per tutto il mondo, un governo globalizzato, ed è proprio la globalizzazione che sta distruggendo il mondo, seppur da un lato il mondo ha bisogno della globalizzazione, da un lato ne è anche la rovina delle nazioni.

La scorsa settimana hanno avuto inizio in Italia grosse manifestazioni, erano già scontate visti i numerosi decreti anti costituzionali e repressivi, per questo motivo il popolo italiano sembra essersi svegliato, con numerose altre date per le manifestazioni, che si susseguiranno quasi giornalmente fino al 18 giugno, giorno in cui il Presidente Conte, firmerà il tanto odiato Mes, per lui non sarà una firma, per il popolo sarà una condanna che non vuole, per questo motivo si temono grosse rivolte che potrebbero scaturire in guerriglie urbane.

Questa mattina è toccato a Nicola Franzoni, attivista anti-Europeo italiano, che già nella scorsa manifestazione aveva fatto parlare di sé, è stato prelevato questa mattina nell’alb dove risiedeva, in attesa delle prossime manifestazioni. A dare la notizia i suoi compagni, anche se al momento non si sa nemmeno in quale commissariato sia, ma è certo tramite chiamata dei compagni, che un’avvocato si sta già mettendo alla ricerca, per sapere in quale commissariato si trovi al momento.

Non si sa al momento se verrà solo verbalizzato o se verrà arrestato, è sicuro però che è un’elemento di spicco che nuoce alle forze dell’ordine, soprattutto in questo periodo.

Probabilmente il suo massimo errore come riporta il video qui sotto, è stata l’azione commessa sabato sera dopo la manifestazione pacifica seppur dagli animi molto mossi, avrebbe urinato davanti il portone della presidenza del consiglio dei ministri a Roma, seppur la polizia avrebbe però avuto largo anticipo per poterlo rintracciare prima, hanno atteso probabilmente per dare alla manifestazione di domani un’uomo in meno, perché comunque questi atti non possono essere reclusi con arresti ma al massimo con verbali.

Il video di Nicola nelle mani felle Iene

Un vero peccato è stata l’azione commessa, che seppur il presidente, non votato dagli italiani, come gli altri prima di lui, e seppur non abbia intrapreso un’azione corretta durante questa “epidemia” di influenza stagionale di tipo aggressivo, non sarebbe comunque corretto per gli edifici storici e in piena città commettere queste azioni. I compagni sperano che lui possa uscire presto, ma è probabile che gli venga assegnato l’allontanamento dalla città di Roma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: