Lampedusa non è solo sbarchi, anzi…

Lampedusa nel suo splebdore

Per capire la bellezza di questa meravigliosa isola, non basteranno mai ne video ne racconti, occorre viverla di presenza, solamente allora potrete dire cos’è Lampedusa.

Scrivo mentre sono in vacanza a Lampedusa, non una meta qualunque, ma bensì la mia terza vacanza in questa splendida isola, che come molti la soprannominano, Lampedusani compresi, è un’isola “selvaggia”. Questo non perché si trovino persone che uccidono animali per cibarsi come fosse una giungla, viene considerata selvaggia, perché per esempio non tutte le strade sono asfaltate (e questo è anche il bello), non si trova una forte concentrazione urbanistica, anche se il paese è abbastanza grande ed è anche la parte più popolata da abitazioni, oltre il paese si trova la campagna, che è comunque attaccata al paese, dove a dividere i terreni si trovano ancora recinzioni fatte con le pietre locali.

Oltre tutto ciò, non è un’isola molto costosa, ne per raggiungerla ne per viverla, ed è questo che la rende anche un’isola molto attraente, ci auguriamo che i Lampedusani possano mantenere i prezzi relativamente bassi per sempre, anche se un’aiuto per favorire ciò, dovrebbe comunque arrivare dallo stato italiano, che come tutti sanno, dal sud Italia, traggono tasse, ma non vengono rilasciate sotto forma di servizi come avviene al nord.

Lampedusa offre una grande quantità di spiagge, prevalentemente spiagge sabbiose, in tutto si contano una ventina di meravigliose spiagge, di cui in grande prevalenza trattasi di calette come nella foto sotto (Cala Madonna).

Elencare tutte le spiagge sarebbe troppo lungo, ma posso garantirvi che quest’isola non ha nulla da nascondere, il suo fascino lo mostra tutto, non ha nulla da nascondere, seppur di Lampedusa si parli solo di migranti, non troverete mai uno sbarco di migranti davanti i vostri occhi, e neppure ne vedrete per le strade perché vengono subito trasportati nei centri di accoglienza per essere smistati poi in Italia, in minime quantità in Europa, seppur sia l’Europa che li prende davanti le coste libiche per portarli in Italia.

Una volta arrivati in quest’isola, non vi rimarrà che affittare uno scooter se non vorrete stare ogni giorno nella spiaggia della Guitgia (nella foto sotto).

Indubbiamente una bellissima spiaggia, ma perché accontentarvi se a Lampedusa si trova la spiaggia più bella del mondo? A dirlo non sono io, ma sono le classifiche annuali che parlano chiaro, l’isola in questione è l’isola dei Conigli, dove ogni anno le tartarughe marine vengono per depositarvi le loro uova, che vengono fedelmente vigilate dal WWF e simili, sotto troverete anche la foto di questa meraviglia terrestre Made in Sicily.

Io a giorni rientrerò nella mia Sicilia, ma per chi potrà, almeno una volta nella vita, se siete amanti del mare, a Lampedusa ci dovrete andare. Vi allego la spiaggia di Isola dei Conigli sotto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: